Legge regionale 19 giugno 2018, n. 5.

Tutela della fauna e gestione faunistico – venatoria.

legge_regionale_5_2018  dopo le modifiche

Con DGR n. 26-7214 del 13/07/2018  ” Modifiche al calendario venatorio 2018/2019 di cui alla DGR 1-6985 del 05.06.2018, ai sensi della legge regionale 5/2018, e modifiche alle linee guida per la gestione e il prelievo degli ungulati selvatici e della tipica fauna alpina di cui alla DGR 17-5714 del 06.05.2013″ sono state approvate le modifiche agli allegati A) e B) del calendario venatorio 2018/2019″.

In particolare:

1) si sancisce l’obbligo per tutti i cacciatori di indossare un giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità, durante l’esercizio venatorio o nel corso di attività di contenimento dei selvatici;

2) si sancisce il divieto dell’esercizio venatorio in tutte le domeniche di settembre;

3) si prevede che gli atti amministrativi adottati dalla Giunta regionale, dalle Province e dalla Città Metropolitana conservano comunque validità ed efficacia, purché non in contrasto con la legge e fino all’approvazione dei nuovi decreti attuativi.

Vengono inoltre contestualmente modificate le “ Linee guida per la gestione e il prelievo degli ungulati selvatici e della tipica fauna alpina di cui alla DGR 17-5754 del 06.05.2013, stabilendo che:

“ Tutti i capi abbattuti nei CA e ATC, come caccia di selezione, devono essere portati ai centri di controllo al termine della giornata venatoria;

allegato A 2018 2019 dopo legge caccia

allegato B 2018 2019 dopo legge caccia

DGR N. 100-7426 DEL 03.08.2018. MODIFICA PERIODI DELL’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ VENATORIA ALLE SPECIE: CORNACCHIA NERA, CORNACCHIA GRIGIA, GAZZA E GHIANDAIA.

ANTICIPO

CALENDARIO ATC AT1 INTERNO

CALENDARIO ATC

 

LEGGE REGIONALE E CALENDARIO VENATORIO